Percorsi di etica

Per Aristotele il sapere pratico si qualificava come conoscenza attenta alla particolarità delle situazioni concrete, senza che tuttavia questo comportasse una rinuncia alla possibilità di far valere argomenti di carattere universale. Riuscire a contemperare un’intenzionalità di matrice universalistica con la comprensione dell’esperienza concreta è proprio ciò che, attualmente, viene richiesto alla riflessione etica nelle sue forme più elaborate e consapevoli. I saggi raccolti in questo volume si muovono all’interno di un orizzonte concettuale che, tracciando una linea di confronto in cui affiorano nomi di autori come Martha Nussbaum, Amartya Sen, John Rawls, affronta una serie di questioni rilevanti per il dibattito etico contemporaneo: in quali termini poter parlare di universalità; l’esame del rapporto con la natura; il ruolo dell’etica delle virtù e quello della dimensione spirituale e religiosa; la relazione che intercorre tra deontologia ed etica professionale.

Antonio Da Re è docente di Filosofia morale presso l’Università di Padova. Dirige la rivista «Etica per le professioni. Questioni di etica applicata». È membro del Comitato Nazionale di Bioetica. Fra le sue pubblicazioni più recenti: Filosofia morale. Storia, teorie, argomenti (Bruno Mondadori, Milano 2003); Virtù, natura e normatività (in collaborazione con G. De Anna, Il Poligrafo, Padova 2004); Etica e forme di vita (Vita e Pensiero, Milano 2007).

IL POLIGRAFO casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2019 IL POLIGRAFO casa editrice