Viaggi coloniali

Politica, letteratura e tecnologia in movimento tra Ottocento e Novecento

prefazione di Barbara Henry

Il viaggio, come diffrazione del corpo ma anche dello spirito in onde concentriche, è movimento. In questo volume viene esaminato lo “spostamento” europeo oltremare di uomini, immaginazioni e tecnologie tra fine Ottocento e inizio Novecento. Sintassi e grammatiche di partenze e ritorni, di deviazioni e incontri, ingaggiano parole che descrivono concrezioni culturali intrecciate e più spesso contrapposte irrimediabilmente. Il linguaggio della politica, declinato nella    prima parte di questo saggio tramite il racconto delle peregrinazioni del console Roger Casement, autore del Congo Report sui crimini belgi nell’Africa equatoriale, apre la narrazione e prelude, negli aspetti  in qualche modo “letterari” della sua avventura umana, alla vorticosa e sorprendente vena romanzesca di Emilio Salgari – cui viene dedicata la seconda parte del lavoro –, indiscusso maestro della scrittura sul viaggio e del viaggio in terre fantastiche quanto realisticamente descritte attraverso una minuziosa conoscenza “onnivora” di paesaggi, ambienti antropici, climi, zoologie. Nella terza parte del volume, infine, l’irruzione della tecnologia nell’immaginario europeo, a cavallo tra XIX e XX secolo, delinea, con la ri-scrittura del territorio intrapresa a mezzo delle reti ferroviarie, il principale contrappunto della colonizzazione occidentale. La vicenda della linea Congo-Oceano, stesa per congiungere la capitale dell’allora Congo francese al mare, ne rappresenta un elemento storico emblematico con la scia di morti che portò con sé tra gli indigeni reclutati per la posa dei binari nel corso di quella dolorosa epopea di sangue e metallo.

Mario Coglitore, dottore di ricerca in Storia sociale, è stato professore a contratto di Relazioni internazionali e Storia contemporanea presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, dove è cultore della materia. Si è occupato a lungo dell’evoluzione del sistema mondiale delle comunicazioni con particolare attenzione allo sviluppo della telegrafia europea tra Otto e Novecento e alla storia postale, partecipando alla realizzazione dell’opera collettanea Le Poste in Italia (Laterza, 2003-2009). Attualmente collabora con la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Area di Filosofia politica. Ha scritto monografie, saggi e articoli di argomento filosofico, storico e storico-culturale.

IL POLIGRAFO casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2020 IL POLIGRAFO casa editrice