Navigazioni

verso una teologia dei sentimenti

Un itinerario di ricerca che, partendo dall’analisi delle emozioni e dei sentimenti significativi, si addentra – facendo tesoro degli strumenti offerti dalla stessa psicoanalisi, dalla filosofia e dalla teologia – nelle acque insidiose del Se stesso, percependone la finitezza e, al contempo, la peculiare apertura verso l’Altro e verso l’Oltre. Questo sporgersi proprio della coscienza sollevata dall’emozione viene esemplificato nelle figure di Sabina Spielrein, Etty Hillesum e Edith Stein. Tre donne accomunate, oltre che dalle origini ebraiche e dalla terribile sorte della Shoah, dalla capacità di fare della propria situazione di dolore una “infinita elevazione” che si pone nell’ordine delle cosiddette Verità-Evento, una sorta di esperienza mistica la cui intima certezza rimane intrinsecamente un sentire della mente, ovvero un sentimento.

Giuliana Fabris, psicoterapeuta, gruppoanalista, socia ASVEGRA, lavora in ambiti pubblici e privati come libera professionista. È socia di Psicologia e religione e della Società Filosofica Italiana. Tra le sue pubblicazioni, Lo spazio di Sara. Per una fenomenologia del “femminile” (Padova 2005).

IL POLIGRAFO casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2019 IL POLIGRAFO casa editrice