Le stagioni dell’ingegnere Ferdinando Forlati

Un protagonista del restauro
nelle Venezie del Novecento

a cura di

Questo libro racconta sessant’anni di storia del restauro nel Triveneto attraverso la vita professionale di uno dei suoi protagonisti, non l’unico, certo, ma tra i più longevi e geniali, Ferdinando Forlati. Un ingegnere che ha plasmato il suo talento in un ambito di formazione antecedente a quello caratterizzato dall’affermazione della figura dell’architetto, ma che di quest’ultimo sentiva di avere le qualità, fin dagli anni universitari, se non prima. Una figura-ponte, quindi, che ha incarnato anche nell’esperienza concreta la necessità di superare gli schematismi e le contrapposizioni, unendo in se stesso due attitudini al costruire, fondate una su saperi tecnico-scientifici e l’altra su conoscenze estetico-formali. E “ponte” lo è stato anche in un altro senso, in quanto ha operato, anche contemporaneamente, sia ricoprendo il ruolo di funzionario alle dipendenze dello Stato, all’interno della Soprintendenza, sia come libero professionista e consulente al servizio di singoli o di enti pubblici e privati.
Di qui la scelta di