Manoscritti medievali nella Biblioteca
dei Redentoristi di Venezia (S. Maria
della Consolazione, detta “della Fava”)

Catalogo dei manoscritti.
Catalogo dei sermoni.
Identificazione dei codici dell’antica biblioteca
del Convento Domenicano dei Santi Giovanni
e Paolo di Venezia

prefazione di Louis-Jacques Bataillon

La biblioteca del convento domenicano dei Santi Giovanni e Paolo di Venezia possedeva nel XVIII secolo oltre 800 manoscritti greci, latini, italiani e orientali. Tra la fine del Settecento e l’inizio dell’Ottocento, l’ingente raccolta di codici fu smembrata e un certo numero di volumi fu trasferito alla Biblioteca Marciana, mentre il resto fu disperso. Un gruppo di 60 codici rimase a Venezia, presso la Biblioteca dei Filippini di S. Maria “della Fava”, passata poi alla Congregazione dei Redentoristi. Questo catalogo offre la descrizione dell’intero fondo di manoscritti medievali della Biblioteca dei Redentoristi, insieme a una accurata ricostruzione delle vicissitudini occorse ai manoscritti domenicani nel periodo della dispersione – tra i manoscritti, accanto a testi di argomento filosofico e teologico, spicca la presenza di numerose raccolte di sermoni.

Riccardo Quinto (Pieve di Cadore, 1961) insegna Storia della Filosofia presso l’Università di Padova, dove è direttore del Centro Interdipartimentale per ricerche di Filosofia medievale “C. Giacon” e direttore responsabile di «Medioevo. Rivista di Storia della Filosofia Medievale». Ha pubblicato i volumi “Doctor Nominatissimus”. Stefano Langton (†1228) e la tradizione delle sue opere (Münster 1994) e “Scholastica”. Storia di un concetto (Padova 2001).

recensioni »

IL POLIGRAFO casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2019 IL POLIGRAFO casa editrice