La dialettica della struttura originaria

prefazione di Emanuele Severino

«La struttura originaria [...] rimane ancora oggi il terreno dove tutti i miei scritti ricevono il senso che è loro proprio»: così Emanuele Severino apre l’Introduzione del 1981 al suo libro più importante, eppure più ignorato, anche a causa della formidabile densità e difficoltà. In questo saggio, Francesco Berto si è addentrato nei capitoli centrali del testo severiniano, seguendone minuziosamente il serrato argomentare. Ha proposto un parallelo fra la dialettica del «fondamento come contraddizione» in essi sviluppata e il metodo dialettico posto da Hegel al cuore della propria filosofia, nell’intento di far risaltare analogie e differenze fra le due prospettive. Infine, ha esaminato l’interpretazione della logica hegeliana come teoria olistica del segnificato fornita dallo stesso Severino, evidenziando quella che – nonostante il noto j’accuse del pensatore bresciano: l’imputazione di nichilismo all’intero pensiero occidentale – si presenta senz’altro come una «difesa severiniana della dialettica».

Francesco Berto è dottore in Filosofia e svolge attività di ricerca scientifica presso il Dipartimento di Filosofia e Teoria delle scienze dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, dove collabora alla cattedra di Logica. Studioso di Hegel, Wittgenstein e Gödel, autori ai quali ha dedicato articoli e saggi di filosofia teoretica in varie riviste scientifiche, ha pubblicato con L.V. Tarca Introduzione alla logica formale (Venezia 2003). Si è occupato inoltre di dialettica hegeliana, del problema della contraddizione nelle logiche paraconsistenti, delle ricadute dei teoremi di Gödel in semantica formale.

IL POLIGRAFO casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2019 IL POLIGRAFO casa editrice