La Costituzione di Venezia

Parlare Parlare di Costituzione per la Serenissima Repubblica di Venezia può apparire contraddittorio, poiché Venezia non si dotò mai di una Costituzione formale, intesa come legge fondamentale che regola la vita dello Stato. Eppure fu il fenomeno statuale più duraturo, con una storia di quasi quattordici secoli.
Partendo da tale riflessione, Ivone Cacciavillani esamina la lunga vicenda lagunare, dai lontani periodi d’inizio – la Venezia emergente – ai fasti della Venezia trionfante, per indagare come sia stato possibile l’affermarsi e il consolidarsi  del “mito di Venezia”. Dove la Costituzione era solo il complesso delle regole di vita, che via via s’adattavano all’evoluzione del costume e del convincimento generale. Il tratto caratterizzante di questo fluido sistema normativo era il “senso dello Stato”, reso vivo e attivo dalla partecipazione di tutti i cittadini. Una rigorosa elettoralità per i “carichi pubblici”, una ferrea “contumacia” – divieto d’immediata rielezione allo stesso carico – e la brevità della relativa durata garantivano che, indistintamente, tutti potessero contribuire al governo della Repubblica. È la storia d’un millenario divenire quella qui narrata, vista con l’occhio distaccato del costituzionalista d’oggi; colta attraverso l’apparire di nuove emergenze e le risposte più o meno prontamente date, che nel loro complesso hanno assicurato la sopravvivenza della Repubblica. Solo quando l’ordinamento non ha più saputo adattarsi ai cambiamenti è iniziato il tramonto, che l’autore accompagna con viva partecipazione. Fino al tremendo zorno.

Ivone Cacciavillani, avvocato del Foro di Venezia dal 1956, esercita la professione forense; molto attivo nella pubblicistica giuridica con testi monografici e interventi su riviste di materia, si interessa di storia e cultura venete con particolare attenzione alla storia delle istituzioni e del diritto della Serenissima. Ha promosso il sodalizio tra l’Ordine distrettuale degli Avvocati di Venezia e l’Ateneo Veneto per l’istituzione di un corso stabile di Diritto veneziano. Per Il Poligrafo ha pubblicato: Diritto veneziano vigente (2014), L’articolo due. Partecipazione e solidarismo nella Costituzione (2014), Il diritto di Venezia (2015), La caduta. Venezia e il Veneto al tremendo zorno (2015), Il Polesine veneziano. Pagine di vita (2015).

IL POLIGRAFO casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2019 IL POLIGRAFO casa editrice